Lucciola Hotel

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Laghi

Parco Laghi


IL COMPRENSORIO DEI LAGHI
(Lago di Acquapartita, Lago Pontini e Lago Lungo)

Le acque del comprensorio Parcolaghi sono ideali per la pesca a mosca e lo spinning.
Potrai pescare trote e salmerini con esche artificiali al Lago di Acquapartita, per non parlare dei grossi lucci e dei black, catturabili a spinning e a mosca anche al Lago dei Pontini.
Per quanto riguarda la mosca e lo spinning un unico itinerario collega i 6 Laghi della Riserava Fario(solo mosca no Kill) con il Lago Lungo(solo mosca e spinning dal 1 novembre ad aprile).
Il Lago dei Pontini ed i laghetti della Bandita,con base al Lago Lungo per l'intero itinerario e il rilascio di permessi di pesca.
I 20 Laghi del comprensorio Parcolaghi sono quasi tutti di origine naturale e sono alimentati e messi in comunicazione tra loro da una serie di piccoli ruscelli, sede di risalita e riproduzione dei salmonidi.
In vari laghi sono presenti ceppi stabilizzati ed in qualche caso selvatici ed addirittura autoctoni di trota di fario, lacustre, luccio, persico reale, persico trota, carpa, tinca, cavedano, barbo, con esemplari di oltre 10 Kg per latrota iridea e lacustre, 6 Kg per la trota fario, 20 Kg per la carpa ed il luccio, 30 Kg per lo storione.

LA RISERVA FARIO

La Riserva Fario comprende 6 laghi di piccole e medie dimensioni, collegati fra loro da un sentiero e nei quali è possibile pescare in assoluta tranquillità in un contesto naturalistico di eccezionale bellezza.
I laghi della riserva, sono stati ripopolati essenzialmente con trote fario di ottima qualità e buona taglia.
Nei laghi della Riserva si può pescare solo a mosca e spinning.

LAGO DI ACQUAPARTITA

Sorta in anni recenti  la frazione di Acquapartita è posta ai margini di un laghetto (4 ettari) sulle pendici del monte Comero, lungo la SP. 43 che da S. Piero in Bagno conduce al monte Fumaiolo e alle Sorgenti del Tevere. E' un luogo immerso nel verde, ideale per la vacanza ed il relax, dotato di alberghi, ristoranti rinomati per funghi, tartufi e cacciagione, di negozi di alimentari, caccia e pesca, forno, macello, area pic-nic, campo da calcio, sentieri per passeggiate (trekking, mtb, equitazione), nei dintorni ricchi di boschi e pregiati castagneti. La grande qualità della fauna ittica del lago (trote lacustri e iridee-fario, lucci, carpe, black bass, salmerini...) consente tutte le tecniche di pesca in ogni stagione (a mosca, carp fishing) e vi si organizzano gare e corsi di pesca sportiva. Da giugno a settembre, il sabato mattina si svolge sulle sponde del lago il mercato settimanale. Il toponimo deriva da una storia curiosa. Fino agli inizi del Settecento v’era un lago naturale che apparteneva alla comunità e veniva dato in affitto: il conduttore aveva l'obbligo di vigilare perché non si prosciugasse o – come si diceva allora – "che l’acqua non partisse". Uno di questi, evidentemente, fece "partire l’acqua". Il lago fu ripristinato alla fine dell'Ottocento.

Altitudine 752 s.l.m.


Torna ai contenuti | Torna al menu